Scienza svela i motivi dell’aumento dell’aspettativa di vita

Uno dei campi di ricerca in cui la scienza è da sempre maggiormente impegnata è quello relativo ai cambiamenti dell’aspettativa di vita degli esseri umani.

Una delle ultime ricerche in merito al tema della speranza di vita degli esseri umani, ricerca portata avanti da una equipe di studiosi operanti in diversi atenei, ha messo in luce come l’aspettativa di vita dell’uomo si sia alzata molto di più negli ultimi 100 anni rispetto a tutto il periodo precedente. Ma questo non è l’unico dato interessante portato alla luce.

Le donne continuano ad essere più longeve

I risultati dello studio, pubblicati su alcune delle riviste scientifiche più importanti a livello internazionale, hanno messo nero su bianco il fatto che nell’ultimo secolo la medicina e la scienza hanno fatto passi da gigante per garantire all’uomo una più alta aspettativa di vita e che quest’ultima è aumentata di più in questo ultimo lasso di tempo che nei milioni di anni precedenti. Inoltre le donne continuano a mantenere un invidiabile primato, rimanendo più longeve, in media, degli individui di sesso maschile.

La scienza dietro l’aumento della speranza di vita

La ricerca ha messo in luce quali sono i motivi grazie ai quali nell’ultimo secolo la speranza di vita degli esseri umani è aumentata come mai era accaduto nel corso dei secoli precedenti. Il merito è da ricondurre ai progressi che si sono registrati nel mondo della tecnologia e della ricerca medica, ma molto è dovuto anche alla nascita delle entità statali e alla creazione di sistemi sanitari gestiti a livello statale. donne continuano ad essere più longeve

Per capire come questi progressi, specialmente nel mondo della scienza, abbiano inciso in modo fondamentale per l’aumento della speranza di vita, basti pensare al fatto che negli ultimi due secoli la mortalità infantile ha subito un crollo che definire vertiginoso è poco e che in alcuni paesi, come ad esempio la Svezia, l’aspettativa di vita è più che raddoppiata: se due secoli fa nel Paese scandinavo si arrivava al massimo a 35 anni, oggi la speranza di vita è più che raddoppiata, attestandosi sugli 85 anni.

Uomini vs Donne: queste ultime sempre avanti

Se la speranza di vita è decisamente aumenta, vi è però un dato che non è per nulla cambiato e che la scienza, con questa ultima ricerca, si è trovata semplicemente a ribadire: le donne due secoli fa erano più longeve degli uomini e lo sono ancora oggi.

Prendendo ad esempio sempre la Svezia, ad inizio ‘800 una donna viveva in media 4/5 anni in più di un uomo nato nel suo stesso periodo. Ad oggi, pur avendo la scienza medica fatto passi che all’epoca erano inimmaginabili, questo gap è rimasto sostanzialmente invariato.

Secondo gi autori dello studio, questa situazione è dovuta a fattori di natura genetica. Pur non essendovi ancora riscontri certi da parte della scienza, sarebbe infatti la presenza di un cromosoma X in più nel DNA femminile a rendere le donne più longeve. Ad incidere sarebbe però anche la naturale tendenza degli esseri umani di sesso maschile a mettere in atto comportamenti meno avveduti di quelli di sesso femminile.

Ma c’è chi ha un’aspettativa di vita uguale a quella dell’800

La ricerca ha anche svelato come vi siano alcune zone del mondo dove l’aspettativa di vita è rimasta identica a quella di inizio ‘800. Vi sono ad esempio alcune popolazioni tribali, che vivono in alcune zone dell’America Latina, che possono aspirare ad una aspettativa di vita che non supera i 40 anni.

Ovviamente tutto questo dipende da condizioni di vita non conformi a dei minimi standard sanitari e ad una impossibilità e volontà di non godere dei grandi progressi di cui la scienza è stata protagonista nell’ultimo secolo.

Fonte: Scienza tg24.sky.it/tg24/scienze/home.html