Tutte le linee di Fastweb: ADSL, fibra e banda ultralarga

Fin dall’anno della sua fondazione, avvenuta a Milano nel 1999, la compagnia di telecomunicazioni Fastweb ha avviato l’installazione di una rete in fibra ottica, che negli anni si è andata ad affiancare alla Digital Subscriber Line (DSL), il cui protocollo più conosciuto è l’ADSL.

L’ADSL di Fastweb

L’ADSL è una tecnologia atta alla trasmissione di dati digitali tramite la linea telefonica. A differenza della fibra, sfrutta ancora il classico ‘doppino’, e non solo per la fornitura del cosiddetto ‘ultimo miglio’, ovvero quella porzione di cavo telefonico che dalla centralina, giunge fino a casa. Con l’avvento dell’ADSL di Fastweb, le famiglie italiane che avevano sottoscritto un abbonamento erano all’incirca 6 milioni.ADSL di Fastweb

Molte sono le motivazioni che influiscono sulla performance qualitativa dell’ADSL, alcune di queste sono: la distanza del proprio appartamento alla centralina, l’obsolescenza dovuta ai mezzi tecnici di trasmissione, ma anche il maltempo.

Un aiuto alla velocità effettiva di connessione arriva dal cosiddetto ULL, ovvero Unbundling Local Loop ovvero la ‘liberalizzazione dell’ultimo miglio’, che ha permesso ad aziende come Fastweb di controllare quasi tutta la rete di trasmissione dei dati: dal modem cliente fino alla porzione di cavo che dalla centrale va all’appartamento, tratto finale del Bitstream, ovvero del doppino in rame di Telecom Italia.

La fibra di Fastweb

I cavi in fibra ottica consentono di ricevere più velocemente e in maniera stabile e sicura, i dati di trasmissione digitale legati al protocollo internet. I collegamenti offerti da Fastweb oggi sono: fino all’armadio di strada (Fiber To The Street o Fiber To The Cabinet) e fino all’abitazione (ovvero Fiber To The Home). Attualmente, la fibra di Fastweb viaggia ad un massimo di 30 Megabit al secondo e raggiungerà, con la fine del 2016, 7,5 milioni di famiglie, ovvero il 30% della popolazione.

La banda ultralarga di Fastweb

Con la fine del 2012, Fastweb ha siglato un accordo di cooperazione con Huawei per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie avanzate di telecomunicazione, ovvero il progetto NGN (Next Generation Network), che grazie alla rete FTTH e FTTC, oggi unisce più di 400mila utenti Fastweb tramite una connessione a internet a rapida trasmissione.

Lo straordinario risultato ha portato quindi la società ad annunciare, nello stesso anno, il suo piano di espansione del network in fibra ottica, che si completerà nel 2020 con il raggiungimento di ben 13 milioni di famiglie. La cosiddetta banda ultralarga, che viaggia a 200 o 100 megabit/s, verrà dunque estesa alle città medio-grandi che siano già state raggiunte dalla fibra ottica entro la fine del 2016, in parallelo, Fastweb si occuperà di cablare le città di medie dimensioni ancora sprovviste di fibra ottica, direttamente in eVdsl, ovvero con velocità fino a 200 megabit al secondo.

Velocità

È la stessa Fastweb a proporre di effettuare uno speed-test, poco prima di abbonarsi, utilizzando i siti Misura Internet o Ookla, per verificare se la velocità di rete pubblicizzata sia pari a quella offerta. Secondo le proposte, Fastweb detiene infatti l’ADSL più veloce d’Italia, dato che raggiunge, in effettivo, i 20 mega in download. Tale numero ha assottigliato sempre più la distanza con la fibra ottica, che viaggia sui 30 Mbit/s.